Saturday 23 may 2009 6 23 /05 /Mag /2009 16:23
La prima vera e propria pornostar del cinema divenne diva nel mondo a luci rosse perché obbligata dalla violenze dell'allora marito.
 Nata in una piccola famiglia del Bronx, povera e timorata di dio, la giovane Linda Susan Boreman venne educata nelle scuole cattoliche di New York, seguendo una via composta e morigerata finché, intorno ai vent'anni, non ebbe una gravidanza indesiderata e fu costretta dalla famiglia a dare il bimbo in adozione. L'evento la traumatizzò a tal punto che tutte la sua vita successiva fu all'insegna dell'instabilità e dell'autodistruzione.
In seguito ad un grave incidente d'auto, dal quale riuscì a salvarsi solo grazie ad una ingente trasfusione di sangue, Linda tornò a New York e si legò al produttore di film hard (nonché direttore di uno strip-club e mandante di un giro di prostituzione) Chuck Traynor. Attraverso di lui nel 1972 conobbe il regista Gerard Damiano, per il quale adottò il noto pseudonimo Linda Lovelace e girò il film hard più famoso della storia, Deep Throat (conosciuto in Italia come La vera Gola Profonda). Nonostante il tono satirico e paradossale del film (in cui la Lovelace interpreta una ragazza con il clitoride situato in gola), la sua gestazione fu tutt'altro che solare, dal momento che la Lovelace fu costretta dalla violenza e dalle ripetute percosse del marito a prendervi parte. Inoltre pare che per esso non percepì alcuna remunerazione.
Al di là del film per cui è principalmente nota, la carriera da porno-attrice della Lovelace si limita a Gola Profonda e ad altre due pellicole (una delle quali è il seguito del famoso film, girato nel 1974), oltre alle quali girò qualche servizio fotografico per le riviste patinate Playboy e Hustler. Anzi, dopo essersi sposata con il secondo marito Larry Marchiano ed aver avuto da lui due bambini, Linda avviò un percorso di espiazione intraprendendo una crociata contro il mondo della pornografia e lo sfruttamento del corpo femminile che ne è alla base.
L'epatite che aveva contratto per la trasfusione in seguito al violentissimo incidente del 1970 ridusse progressivamente la sua esposizione mediatica, che si limitò, dagli anni Novanta in poi a qualche servizio fotografico e a qualche apparizione in programmi televisivi che raccontavano la sua vita tribolata. Il fato vuole che la sua morte arrivi nel 2002 a soli 53 anni, in seguito ad un altro incidente di macchina in cui riportò gravi emorragie interne. E' morta in un ospedale di Denver senza lasciare molti soldi in eredità ai suoi due figli.

  dal sito http://www.mymovies.it/biografia/?a=14251
Di ISKRA - Pubblicato in : sociale
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Torna alla home

Categorie

Calendario

July 2014
M T W T F S S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
<< < > >>

Presentazione

Crea un Blog

Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati